"Costruiamo il futuro", 10 tappe contro l'obesità infantile

BARI di Redazione AntennaSud

 

L’obesità infantile è un problema in costante crescita che si configura sempre più come vera e propria emergenza sanitaria, ma i pediatri di famiglia possono giocare un ruolo fondamentale sul fronte della prevenzione. Sabato presentato a Bari un progetto formativo in 10 tappe dal titolo  “Costruiamo il futuro”.

Circa 250 pediatri provenienti da tutta la regione saranno impegnati a perfezionare le proprie conoscenze sull’eccesso di peso nell’infanzia, sulle inevitabili conseguenze a carico della salute, ma anche sulle possibili strategie per arginare questa minaccia  attraverso un’alimentazione adeguata.  Se n’è discusso a Villa Romanazzi nell’ambito di un focus sulla lotta all’obesità infantile nell’ambito di  “Costruiamo il Futuro”, progetto articolato in 10 tappe che attraverserà l’Italia con l’obiettivo di supportare i pediatri nel loro compito  di consulenti nutrizionali per i soggetti in età evolutiva. Organizzata in partnership dalla Federazione Italiana Medici Pediatri e dalla Presidenza della Società Italiana di Pediatria, il progetto coinvolge anche i dietisti nel portare avanti  uno studio sulle abitudini alimentari dei bimbi italiani. In Puglia l’obesità infantile sulla scorta di dati recenti interessa 100mila bambini. Si prefigura una vera e propria emergenza sanitaria, e per far fronte occorre ripensare all’educazione alimentare nel suo complesso. Le maggiori cause sono l’eccesso di proteine,  il consumo di bevande zuccherate e la scarsa presenza di frutta e verdura nella dieta. Per un approccio globale al problema dell’obesità infantile e per implementare strategie di prevenzione davvero efficaci, è fondamentale ricordare che l’alimentazione durante i primi mesi di vita del bambino può influenzare il suo futuro rapporto col cibo”.