Orizzonti solidali, il bando, della Fondazione Megamark, che fa bene

TRANI di redazione AntennaSud

 

Si rinnova anche nel 2016 l'impegno della Fondazione Megamark nel sociale: è stata presentata, infatti, al terzo settore pugliese la quinta edizione di 'Orizzonti solidali', promosso dalla Fondazione in collaborazione con i supermercati Dok, A&O, Famila e Iperfamila, con il patrocinio della Regione Puglia e del suo assessorato al Welfare.

Interessanti novità e nuovi fondi a favore del terzo settore pugliese. Torna in Puglia il bando di concorso "Orizzonti solidali" sostenuto fortemente dalla Fondazione Megamark di Trani che, anche quest’anno, il quinto, intende finanziare progetti ammirevoli a favore della solidarietà,dell ’assistenza sociale, della sanità, della cultura e dell’ambiente. Alla presentazione dell'iniziativa hanno partecipato il presidente della Fondazione Megamark, Giovanni Pomarico e il senatore Giovanni Procacci. Tra le novità di questa edizione, la volontà della Fondazione di incontrare i migliori progetti per un colloquio conoscitivo, utile ai fini della valutazione finale. Trentasei iniziative di solidarietà sostenute, più di settecento domande di partecipazione pervenute e quasi seicentomila euro donati al terzo settore pugliese. Sono questi alcuni numeri delle precedenti edizioni di 'Orizzonti solidali', che si sviluppa in quattro ambiti: assistenza sociale, sanità, ambiente e cultura. L'iniziativa è rivolta ad associazioni di volontariato, cooperative sociali, associazioni di promozione sociale e Onlus che potranno presentare progetti per aggiudicarsi le risorse che il bando mette a disposizione, passate dai centomila euro delle prime edizioni ai duecentomila di quest'anno. Orizzonti solidali’ è realizzato  in collaborazione con i supermercati Dok, A&O, Famila e Iperfamila, con il patrocinio della Regione Puglia e del suo assessorato al Welfare. I moduli di partecipazione, scaricabili dal sito internet della fondazione www.fondazionemegamark.it, corredati dalla documentazione richiesta dovranno pervenire alla segreteria organizzativa entro il 31 maggio 2016; una commissione, composta da rappresentanti del Gruppo e della Fondazione Megamark, un esperto di responsabilità sociale di impresa e un esponente dell'assessorato regionale al Welfare, valuterà i progetti individuando, entro fine settembre, i più meritevoli destinatari dei fondi messi a disposizione.