Concorso alla Regione, le prime 80 assunzioni entro l'anno, le altre nel 2018

BARI di Redazione AntennaSud 

 

Nel corso di quest'anno saranno assunti i primi 80 vincitori del concorso alla regione Puglia. Si tratta di 52 amministrativi e 28 tecnici. I rimanenti, sono altri 107 dovranno essere assunti entro il 2018. Ieri l'assessore regionale al personale Antonio Nunziante lo ha spiegato nel corso di un'audizione nella seconda commissione regionale durante la quale si è parlato del concorso bandito dalla Regione nel marzo del 2014 e conclusosi lo scorso maggio. 

 

 

Dei 200 posti per funzionari secondo quanto è emerso dall'incontro 187 dovranno essere occupati dai neo assunti, in quanto 13 sono stati coperti tramite procedure di mobilità far enti. Più in generale Nunziante ha spiegato che si deve dare una corsia preferenziale ai 150 dipendenti delle ex Province con funzioni non fondamentali, compresi gli 88 agenti addetti alla vigilanza regionale. Si tratta però di numeri fluttuanti considerato che, secondo una prima ricognizione, resterebbero fuori circa 130 ex dipendenti provinciali che hanno delle funzioni le cui deleghe dovrebbero essere di competenza regionale. A questi vanno aggiunti i 101 dipendenti delle biblioteche provinciali, mentre il restante personale addetto ai servizi sociali passerà ai Comuni tramite l'istituto dell'avvalimento. Dovranno attendere il 2019 i circa 400 dipendenti regionali funzionari di categoria D a tempo determinato che hanno maturato il diritto alla stabilizzazione e che non corrono nel frattempo alcun rischio, in quanto per legge hanno diritto ai rinnovi fino ad avvenuta assunzione. L'ultima fase dovrebbe riguardare l'esodo che potrà interessare un totale di circa 293 dipendenti regionali da spalmare fino al 2018. Nell'anno in corso si procederà all'assunzione di 40 disabili, le cui selezioni sono attualmente al vaglio dell'ufficio provinciale del lavoro.