Problemi della scuola, la Cisl fa il punto

BARI di Redazione AntennaSud

 

Sergio Auriemma, viceo procuratore generale della Corte di Conti, è stato sabato a Bari per parlare di “Gestione e responsabilità nella scuola, alla luce delle innovazioni legislative", nell'ambito del convegno organizzato dalla Cisl Scuola Puglia Basilicata.

Gestione e responsabilità nella scuola, alla luce delle innovazioni legislative. Se n'è parlato a Bari in un'iniziativa organizzata dalla Cisl Scuola Puglia Basilicata, rivolta a docenti e dirigenti scolastici in servizio nelle due regioni del Sud. Un’occasione per entrare nel merito dei troppi problemi che ogni giorno vivono le scuole.  
All’incontro sono intervenuti Roberto Calienno, segretario generale Cisl scuola Puglia Basilicata; Sergio Auriemma, vice procuratore generale della Corte dei Conti; Giulio Colecchia, segretario generale Usi Cisl Puglia Basilicata; Anna Cammalleri, direttore dell'ufficio scolastico generale della Puglia; e Lena Gissi, segretario generale Cisl Scuola.
Un universo giuridico normativo che Calienno ha definito "complicato e disarticolato", quello in cui sono sostretti a muoversi gli operatori della scuola. La legge 107 del 2015, la famigerata Buona Scuola - ha sottolineato - ha introdotto nuovi principi giuridici, molti dei quali solo enunciati e privi delle decretazioni successive.
Lacune che i sindacati dei lavoratori della scuola chiedono di colmare, invocando maggiore ascolto da parte del Miur, il Ministero dell'Istruzione.