Due pugliesi e un campano "Migliori pasticcieri d'Italia"

MASSA CARRARA di redazione AntennaSud

 

 

I migliori pasticcieri d'Italia vengono dal Mezzogiorno, Enrico Casarano, 24 anni, della città omonima in provincia di Lecce, e Giuseppe Russi, trentaduenne di Laterza, in provincia di Taranto, insieme a Matteo Cutolo, di Ercolano, in provincia di Napoli.

ll sud che vince e la Puglia che trionfa. I migliori pasticcieri d'Italia vengono dal mezzogiorno, Enrico Casarano, 24 anni, della città omonima in provincia di Lecce, e Giuseppe Russi, trentaduenne di Laterza, in provincia di Taranto, insieme a Matteo Cutolo, di Ercolano, in provincia di Napoli, hanno vinto il Campionato Italiano di Pasticceria, Gelateria e Cioccolateria, organizzato dalla Federazione di settore e costituiranno la nazionale che difenderà il tricolore ai Mondiali del 2017. 

Le creazioni artistiche di Cutolo, Casarano e Russi hanno sbaragliato i 70 pasticcieri in gara e conquistato la scrupolosa giuria. Enrico Casarano ha realizzato una pièce in cioccolato che rappresenta i pezzi più importanti dell’armatura del gladiatore: 7 ore di preparazione e l’attenzione minuziosa per i dettagli hanno permesso al giovanissimo pasticciere di vincere nella sezione cioccolato e praline. Giuseppe Russi ha composto un’opera che fa rivivere la favola di Frozen con Olaf e il ghiaccio infinito, realizzata in zucchero artistico e zucchero soffiato. L’opera, alta 1m e 20 cm è piena di trasparenze, con sfumature sulle tonalità di celeste e viola. 

Sarà sempre presente agli allenamenti come riserva un altro pugliese Roberto Mascellaro, 35 anni, pasticciere di Gravina in Puglia provincia di Bari, che dovrà esercitarsi costantemente ed essere pronto ad entrare in campo nel momento in cui ce ne fosse la necessità. 

La Coppa Italia è solo il punto di partenza: i tre pasticcieri dovranno ora allenarsi insieme trovare il giusto spirito di squadra per affrontare al meglio il Campionato Mondiale che si avrà nel 2017 in occasione di Host Milano, il cui tema sarà una vera sfida: «Alla scoperta del mondo del cioccolato e del caffé».