Agguato a Japigia: feriti due pregiudicati ma nessuno ha visto nulla 

BARI  di  Redazione AntennaSud

 

Due pregiudicati sono stati feriti ieri nel quartiere Japigia di Bari in un agguato compiuto con colpi d'arma da fuoco da due individui che sono poi fuggiti a bordo di una moto. I feriti sono Nicola Girone di 53 anni, con piccoli precedenti penali per furto, e Alfredo Morisco, di 52 anni, con precedenti per armi e droga. L'agguato è avvenuto in via Caduti dei partigiani. 

 

Quando i carabinieri allertati da una chiamata giunta alle 19..30 giungono sul posto della sparatoria  non c’è nessuno che dirà di aver visto cosa è successo. Per terra davanti ad un chiosco che vende birra, ci sono due feriti: Nicola Girone, 53 anni, con piccoli precedenti per furto, e Alfredo Morisco, di 52, già arrestato per detenzione di armi e spaccio di stupefacenti. Due pesci piccoli della malavita locale,  soliti ad intrattenersi in quella zona. Nell’agguato, avvenuto tra la gente che rientrava a casa Morisco viene ferito a un piede e Girone, il più grave, colpito ad una gamba e al torace. Ricoverati uno all’ospedale Di Venere e l’altro al Policlinico, non sarebbero in gravi condizioni. A sparare, secondo la prima ricostruzione, sarebbero state due persone arrivate in sella a una moto nelle vicinanze del complesso di case popolari dove abitano i due fedelissimi del boss Savino Parisi: Mino Fortunato ed Eugenio Palermiti. In tutto otto i bossoli  ritrovati, tutti calibro 7,65. Nessuno sa o ha visto o sentito. Preoccupa, in ogni caso, il fatto che si sia sparato ad altezza uomo in una zona particolarmente frequentata dalle famiglie e in un orario in cui la strada è movimentata.