Racket delle estorsioni: operazione "Clean Up" delle Fiamme Gialle, undici arresti

BARI  di Redazione AntennaSud 

 

Racket delle estorsioni a Bari. L'operazione Clean Up condotta alle prime luci dell'alba dalle Fiamme Gialle ha portato all'arresto di undici persone vicine al clan del superboss di Japigia Savino Parisi. Tra gli arrestati anche il fratello del boss, Michele Parisi.  

 

Ordinanze di custodia cautelare sono state eseguite questa mattina dai militari della Guardia di Finanza nei confronti di undici persone ritenute vicine al clan di Bari che fa capo a Savinuccio Parisi e che avrebbero messo in atto una serie di estorsioni nei confronti di imprenditori, in particolare quelli che operano nel settore edile della città. Tra gli arrestati c'è anche Michele Parisi , fratello di Savinuccio. L'operazione - compiuta dagli uomini del Nucleo di Polizia Tributaria del Comandoprovinciale delle Fiamme Gialle, coordinate dall Direzione distrettuale antimafia, ha portato anche al sequestro di beni per un valore complessivo dicirca 56 milioni di euro. Tra i beni seuqestrati ci sono anche aziende alimentari. L'indagine è stata condotta tra il 2013 e il 2014 ed è cominciata da una denuncia, per estorsione, presentata da un imprenditore il cui nome figura tra i 28 indagati. In tutto sono 11 le ordinanze di custodia cautelare eseguite dalla Guardia di finanza: sei ai domiciliari e cinque in carcere. Una delle ordinanze è stata notificata anche a Michele Parisi fratello del superboss di Japigia scarcerato a metà gennaio in quanto assolto nel processo su una presunta estorsione da 700mila euro ai danni di un imprenditore di Modugno.