Antenna Sud, nasce il coordinamento regionale contro la chiusura degli ospedali pugliesi

Il preannunciato taglio delle strutture ospedaliere in Puglia e la conseguente chiusura dei nosocomi dal Gargano al Salento ci spinge ad andare oltre la nostra funzione nel raccontare la cronaca dei fatti. Ma intendiamo farci interpreti e diventare protagonisti di un movimento di opinione autentico, poiché crediamo fermamente che uno strumento come la televisione nato per fare informazione si trasformi anche in un luogo di confronto pubblico da mettere a disposizione dei cittadini. Sono queste le ragioni che mi spingono come Direttore di Testata a portare avanti in queste ore l'idea di dare vita alla istituzione di un coordinamento regionale che sia in grado di raccogliere le istanze delle comunità locali di fronte all'ennesimo piano di riordino ospedaliero che prevede ulteriori sacrifici. Mi preme sottolineare che in un momento così delicato è arrivato il momento di unire le forze. Rivolgiamo il nostro appello ai sindaci e ai comitati spontanei che stanno nascendo in queste ore a difesa degli ospedali. I primi cittadini dei comuni coinvolti dai tagli saranno contattati direttamente per definire insieme con loro le attività di informazione e di approfondimento a cui offriremo ampio spazio nei nostri programmi informativi. Intendiamo inoltre convocare presso la sede centrale della nostra redazione a Bari un primo forum con la partecipazione dei sindaci del territorio per dar vita successivamente ad una manifestazione pubblica nel capoluogo regionale.