Gravina, tifoso perde tre dita per un petardo

GRAVINA (BA) di redazione AntennaSud

 

 

Ha perso tre dita uno steward, tifoso del Fasano, durante la finale di Coppa Italia Promozione a Gravina. Il giovane, a bordo campo, ha raccolto il petardo pensando fosse un fumogeno.

 

Pensava fosse un banale fumogeno, invece si trattava di un petardo che gli esploso in mano. Ha perso tre dita un tifoso del Fasano Calcio, durante la finale di Coppa Italia Promozione. Il giovane, a bordo campo, come steward nella sfida con l'Audace Cerignola giocata a Gravina in Puglia, al fischio finale dell'arbitro, ha raccolto dal rettangolo di gioco un petardo lanciato dalla stessa tifoseria biancazzurra, che gli è esploso fra le mani. Immediati i soccorsi e il trasporto all'ospedale "Delle Murge" di Gravina in Puglia. Oltre a perdere tre dita della mano destra, lo sfortunato tifoso del Città di Fasano ha riportato anche ustioni alla gamba e alla coscia. A vincere la Coppa Italia Promozione, davanti ad un pubblico di oltre duemila spettatori, è stato l'Audace Cerignola.