"Il Cibo buono ed etico", la sfida del mercato globale

BARI di Maria Luisa Troisi

 

 

Tutelare i consumatori sulla qualità degli alimenti, rispettare la salute e rinforzare dinamiche sociali internazionali: un convegno che ha abbracciato diversi settori - medico, filosofico e bioetico - quello organizzato dal Rotary Club di Bari Alto Casamassima e che si è tenuto ad Eataly Bari.

 

“Fa' che il cibo sia la tua medicina e la medicina sia il tuo cibo”, scriveva Ippocrate nel V secolo avanti Cristo. La dimensione etica dell’alimentazione è un elemento importante per tutelare i consumatori in merito alla qualità degli alimenti, per rispettare la salute e rinforzare le dinamiche sociali internazionali. Il Rotary Club Bari Alto Casamassima, oltre ad aver posto l’attenzione sui programmi di prevenzione dalle malattie e sulla diffusione dei valori di amicizia e comprensione internazionale, ha voluto approfondire anche la questione dell’etica alimentare, essendo un tema che abbraccia anche l’educazione alla salute, la interculturalità e l'integrazione di saperi e di stili di vita. Nasce così il convegno Il Cibo Buono ed Etico, che si è tenuto ad Eataly e che ha visto esperti del settore medico, enogastronomico, filosofico e bioetico, confrontarsi insieme. Obiettivo: prevenire squilibri dannosi allo sviluppo metabolico e migliorare gli stili di vita e i comportamenti, in linea con le conoscenze scientifiche e il valore bioetico dell’alimentazione. Il convegno è stato realizzato col patrocinio dell'Ordine dei Medici di Bari.

Scrivi commento

Commenti: 0