Bari: Restitution Day del M5S, in cantiere progetti per bambini ammalati e non solo

BARI di redazione AntennaSud

 

Primo Restitution Day dei consiglieri regionali del Movimento 5 stelle. Un evento dedicato simbolicamente al “futuro in difficoltà”, al sostegno dei più piccoli e meno fortunati della regione, attraverso una selezione di proposte online.

Quattro proposte che daranno vita a progetti, con conseguenti posti di lavoro, grazie ai tagli degli stipendi dei consiglieri regionali pugliesi del Movimento 5 stelle. A mezzanotte scadono i termini per votare i progetti e utilizzare così i 116mila euro in arrivo dai tagli dei pentastellati.

Sul sito www.puglia5stelle.it, sono state raccolte le prooste che poi saranno selezionate e quindi realizzate. Tra i progetti: la realizzazione di 70 piccole sale cinema e intrattenimento in altrettanti reparti ospedalieri pediatrici e in strutture socio assistenziali, per permettere ai piccoli pazienti e alle famiglie di passare qualche ora in serenità. Piccoli parchi giochi per bambini disabili attraverso l’installazione di circa 50 giostrine adatte, da installare nei giardini e nei parchi di tutte e sei le province fino ad esaurimento della dotazione finanziaria. Contributo al “Villaggio dell’accoglienza dell'ospedale Giovanni XXIII di Bari" destinato ad accogliere in otto unità abitative le famiglie dei bambini ricoverati all’Oncologia Pediatrica del Policlinico di Bari. Prevedere un concorso per startup al fine di destinare 5 finanziamenti da 20.000€ ciascuno (50% a fondo perduto) ai 5 migliori progetti finalizzati ad interventi sul territorio pugliese riguardanti, ciascuno, una delle tematiche care al Movimento 5 Stelle: acqua pubblica, mobilità sostenibile, sviluppo, connettività, ambiente. 

«La politica che per una volta non chiede ma restituisce soldi pubblici ai cittadini e ne decide insieme a loro la destinazione per il bene del territorio» dicono gli otto consiglieri del Movimento 5 Stelle Puglia Rosa Barone, Gianluca Bozzetti, Mario Conca, Cristian Casili, Grazia Di Bari, Marco Galante, Antonella Laricchia, Antonio Trevisi che hanno avviato la terza e ultima fase del processo. «Nell’ultimo mese – fanno sapere i pentastellati - ci sono arrivate circa 320 proposte molto meritevoli, è stato quindi necessario per noi effettuare una lunga selezione ed essendo questo il nostro primo Restitution Day abbiamo voluto dedicarlo simbolicamente al “futuro in difficoltà”, al sostegno dei più piccoli della nostra regione, a tutti i bambini pugliesi che vivono una condizione di malattia o di disabilità conoscendo bene tutte le difficoltà che questo comporta per loro e per le loro famiglie nel nostro territorio».