Strage Palagiano, fissata l'udienza preliminare

LECCE di Redazione AntennaSud

 

Fissata al primo marzo l'udienza preliminare per il triplice omicidio di Palagiano, avvenuto a marzo 2014 sulla statale 106. Nell'agguato furono uccisi Cosimo Orlando, la compagna Carla Maria Fornari e suo figlio Domenico, di due anni e mezzo.

Si terrà il primo marzo l'udienza preliminare per il triplice omicidio avvenuto la sera del 17 marzo 2014 sulla statale 106, a Palagiano, nel tarantino. Lo ha stabilito il gup del Tribunale di Lecce, Alcide Maritati.
Nell'agguato furono uccisi Cosimo Orlando, la compagna Carla Maria Fornari, e il figlio della donna, Domenico Petruzzelli, di due anni e mezzo. Si salvarono invece i suoi due fratellini.
Unico imputato per la strage, come mandante, è Giovanni Di Napoli, detto "Nino il Calabrese", residente a Palagiano e attualmente detenuto nel carcere di Lecce. Giuseppe Ruffano, di San Giorgio Jonico, è imputato per il furto, in concorso con Di Napoli, della Opel Astra che sarebbe stata usata come mezzo di copertura la notte della strage. Antonio Valente e Antonio Daraio, entrambi residenti a Palagiano, sono infine imputati per favoreggiamento personale nei confronti di Di Napoli.
Ancora in corso le indagini per identificare gli esecutori materiali della strage.

Scrivi commento

Commenti: 0