In fiamme le baracche del ghetto di Rignano. Salvi i 200 residenti

FOGGIA di Redazione AntennaSud

 

Cinque squadre di vigili del fuoco sono intervenute per domare il rogo che la notte scorsa ha distrutto quasi tutte le baracche del ghetto di Rignano Garganico, alla periferia di Foggia. Salvi i 200 residenti, per i quali bisognerà trovare una sistemazione.

Un incendio ha distrutto la notte scorsa gran parte delle baracche fatiscenti in cui alloggiano da alcuni anni circa 200 persone di varia nazionalità a Rignano Garganico, sobborgo di Foggia. Per fortuna nessuno dei residenti è rimasto ferito. Quattro persone hanno accusato un lieve malore ma ora stanno bene. Ancora da accertare le cause del rogo. Indagano polizia e carabinieri.
Sul posto sono intervenute cinque squadre dei vigili del fuoco, giunte da Foggia. La zona è stata bonificata questa mattina. Il fuoco è divampato in una delle baracche e si è propagato rapidamente. I vigili del fuoco sono riusciti ad evitare che le bombole di gas usate nella baraccopoli esplodessero.
Al momento non si sa dove potranno essere ospitati gli abitanti del ghetto.