Ferrotramviaria, tre elettrotreni collegheranno Bari e Barletta

BARLETTA di redazione AntennaSud 

 

Presentati questa mattina a Bari i tre nuovi elettrotreni di ultima generazione ETR 452, prodotti dall’azienda spagnola Caf per Ferrotramviaria. Collegheranno Bari e Barletta, passando per l'aeroporto internazionale Karol Wojtyla. A tagliare il nastro l’assessore regionale ai trasporti, Giovanni Giannini. 

 

Tre nuovi elettrotreni di ultima generazione che copriranno la tratta Bari-Barletta via aeroporto internazionale Karol Wojtyla, con la capacità di trasportare 448 passeggeri ciascuno. 243 i posti a sedere, 205 quelli in piedi. Sono stati presentati questa mattina dall’assessore regionale alla mobilità e ai trasporti Giovanni Giannini, che ha tagliato simbolicamente il nastro. Insieme a lui Gloria Pasquini e Massimo Nitti, presidente e direttore generale di Ferrotramviaria, la società che gestisce il servizio.

I mezzi, in funzione da oggi, si aggiungono ai due già in esercizio da poco più di un anno sulla stessa linea. Con questo investimento - circa 4,5 milioni di euro per ogni treno, comprensivi di fondi della Regione Puglia e dell’Unione Europea ma non del governo centrale -  salgono a nove i convogli con entrata a raso rispetto alla banchina, pensati soprattuto per gli utenti con mobilità ridotta. "La vettura di testa ospita una zona per le biciclette e la seconda è destinata all’ingresso di persone su sedia a rotelle", ha spiegato la presidente Pasquini.

Gli elettrotreni, composti da quattro vetture collegate fra loro da un corridoio senza porte, sono dotati di climatizzatore con regolazione automatica della temperatura, di impianto di informazione al pubblico e di sistema di videosorveglianza con telecamere interne e monitor per garantire la massima sicurezza. Dispongono inoltre del sistema di controllo marcia del treno: una sorta di pilota automatico omologato per la circolazione sulla rete ferroviaria italiana.