Emergenza rifiuti a Brindisi, Emiliano:"Ci siamo noi"

BRINDISI  di Redazione AntennaSud

 

A Brindisi dopo lo scandalo, torna alla ribalta l'emergenza rifiuti. A scendere direttamente in campo è stato ieri il governatore pugliese Emiliano. Ci siamo noi, ha detto Emiliano, gli atti sono stati trasmessi alla magistratura.  

 

All'indomani degli arresti avvenuti a Brindisi che vedono il coinvolgimento del sindaco Mimmo Consales il quale secondo l'accusa avrebbe intascato una tangente favorendo in cambio un imprenditore del settore titolare di una ditta appaltatrice nel capoluogo messapico torna alla ribalta l'emergenza rifiuti. A dare una risposta su come poter affrontare rapidamente il problema è intervenuto ieri il governatore Michele Emiliano, il quale sui fatti fin'ora accertati ha trasmesso gli atti alla alla magistratura, documenti che potrebbero essere importanti ai fini del completamento della fase istruttoria. Ci sono soprattutto moltissime cose da fare, ha precisato il governatore. Ci siamo accorti - ha aggiunto - che l'impianto di biostabilizzazione era finto. Non esisteva. E che questo aveva provocato l'inquinamento della discarica dove il materiale, senza essere biostabilizzato veniva versato.