Taranto Legge, Riondino invita i giovani alla lettura  

TARANTO di Redazione AntennaSud 

 

Domenica all'auditorium Tarentum è andata in scena Taranto Legge, manifestazione dedicata ai giovani e alla lettura nata in collaborazione tra il liceo Aristosseno, la scuola elementare Renato Moro e il teatro. Ospiti Michele Riondino, Diodato in web chat, e Fido Guido.

Taranto Legge, i giovani e la lettura per voltare pagina: questo il nome e lo slogan dello spettacolo dedicato al valore della lettura, portato in scena domenica mattina all'auditorium Tarentum. Promotori dell’iniziativa il liceo Aristosseno, la scuola primaria Renato Moro e il teatro Tarentum, da sempre impegnati in percorsi didattici e artistici dedicati alla lettura. 

ll liceo Aristosseno, che da dieci anni porta avanti "Amico Libro", in linea col progetto nazionale di promozione della lettura "Libriamoci" sostenuto dal Miur, al quale aderisce anche la scuola Renato Moro. L’auditorium Tarentum, dal canto suo, propone una stagione artistica dedicata ai grandi della lingua e letteratura italiana per gli adulti e una serie di laboratori "Tarentum in fabula" dedicati ai più piccoli, per giocare con la creatività, le parole e la lettura.

Dalla forza di questi tre percorsi diversi, uniti però dal medesimo amore per la lettura in tutte le sue forme, nasce Taranto Legge.  

Molto attesi i volti “noti” che hanno aderito con entusiasmo al progetto: il cantautore Diodato in collegamento in video chat da

 Ospiti la pediatra Teresa Cazzato autrice del libro "Nati per leggere", il sociologo Antonio Panico, la scrittrice Gaia Favaro, gli alunni della Renato Moro e gli studenti del progetto Amico Libro dell'Aristosseno.