Goletta gialla di Coldiretti nel porto di Bari, a difesa del grano italiano 

BARI  di Redazione AntennaSud 

 

Manifestazione di protesta questa mattina nel porto di Bari della Coldiretti Puglia che ha organizzato un sit-in per difendere il grano italiano dagli ingenti quantitativi di prodotto straniero importato. 

 

Una manifestazione con tanto di goletta gialla dell'associazione agricola che si è avvicinata ad una nave cargo piena di grano. In sei mesi sono state scaricate a Bari 819mila tonnellate  di grano che - secondo Coldiretti - hanno causato la conseguente e drastica riduzione del 25 per cento del prezzo del grano pugliese, passato nello stesso periodo da 34 euro a 25,8 al quitale. Vanno affrontate una volta per tutte - rileva il presidente di Coldiretti Puglia, Gianni Cantele - in maniera drastica tre storture fondamentali che condizionano fortemente il livello del prezzo corrisposto alla produzione, quali l'assoluta mancanza di norme che regolano il mercato mondiale come l'etichettatura di origine obbligatorie e la tracciabilità delle produzioni, le importazioni speculative e il divario dei prezzi corrisposti alla produzione rispetto al consumo.