Trovato corpo carbonizzato di un 60enne nelle campagne dei Monti Dauni

FOGGIA  di Redazione AntennaSud 

 

 

Non si ancora piena certezza sulle cause che hanno provocato la morte di un uomo di 60 anni il cui corpo carbonizzato è stato trovato ieri sera in un podere a pochi chilometri da Biccari, comune dei Monti Dauni. 

 

Il corpo di un agricoltore di 60 anni, completamente carbonizzato, è stato trovato in serata nelle campagne di Biccari, in un podere di proprietà dell'uomo in contrada San Pietro a circa tre chilometri dal centro abitato. La scoperta è stata fatta dai carabinieri del comando provinciale di Foggia che sono stati allertati dai parenti della vittima che erano preoccupati perchè non avevano sue notizie. Sul posto oltre ai militari sono intervenuti anche i vigili del fuoco. Al momento non si conoscono le cause del decesso. Tra le ipotesi al vaglio dei carabinieri della compagnia di Lucera, incaricati delle indagini vi è quella dell’incidente, non si esclude, infatti, che l’uomo abbia accusato un malore e si sia accasciato, rimanendo avvolto dalle fiamme delle frasche che aveva egli stesso incendiato, oppure quella di un possibile suicidio. Si tratta, però, solo di ipotesi, formulate sulla scorta dei pochi elementi emersi. Il corpo del 60enne che viveva solo nel paese sui Monti Dauni è stato trasportato all’obitorio degli Ospedali Riuniti di Foggia.