Asl Bari: al Di Venere - Fallacara arrivano gli anestesisti a gettone, appena 480 euro a turno 

BARI di Redazione AntennaSud 

 

Sos nella sanità regionale. L'endemica carenza di medici costringe la Asl di Bari a chiamare i medici a gettone. Un costo esorbitante per le guardie mediche che costeranno alle casse della Regione 480 euro a turno. 

 

Cercasi anestesisti disperatamente. E in mancanza di camici bianchi specializzati bisogna inventarsi di tutto per garantire i servizi essenziali.  Di qui scaturisce il provvedimento della Asl di Bari che per coprire le guardie mediche al Di Venere di Carbonara e all'Ospedale Fallacara di Triggiano, dovrà sborsare per ogni turno a gettone la modica cifra di 480 euro. Trovare un anestesista, è come andare alla ricerca di un ago nel pagliaio. A questo si aggiunge la necessità di uniformare i turni dei medici alla direttiva europea introdotta di recente. Il tutto ha prodotto buchi enormi nella organizzazione dei reparti. Il caso riguarda il reparto di anestesia-rianimazione del Di Venere-Fallacara. Attraverso un accordo è previsto che la Asl acquisti prestazioni di guardia medica a gettone per un costo non proprio basso. Risorse pubbliche che secondo i sindacati sono un vero e proprio schiaffo. Da una parte bisogna fare i conti con i tagli alla spesa, alla razionalizzazione delle risorse e agli accorpamenti, e dall'altra si agisce con accordi che vanno al di fuori di una visione strategica del sistema. La protesta rischia di finire sui tavoli della magistratura contabile. La replica del direttore generale della Asl Montanaro non si è fatta attendere: l'accordo non ancora sottoscritto prevede l'utilizzo di anestesisti adottando questo sistema solo nel caso in cui si verifichi la impossibilità di coprire i turni. Ma a quanto pare il problema sembra sia stato superato per la disponibilità di un altro anestesista.