Molfetta, smantellato il clan che gestisce il traffico di droga e armi nel Nord barese

MOLFETTA di Redazione AntennaSud 

 

Smantellato alle prime luci dell’alba, dai carabinieri di Molfetta, un gruppo criminale  dedito al traffico di sostanze stupefacenti, sequestro di persona e possesso di armi da fuoco. Clan capeggiato dai fratelli Baldassarre di Terlizzi che operava nei comuni del nord barese. Dodici le persone finite in carcere e 4 ai  domiciliari. 

 

L’indagine aveva preso spunto nel 2013 a Terlizzi, nelle vicinanze di un fabbricato rurale di proprietà della famiglia Baldassarre, dove i carabinieri avevano arrestato quattro pregiudicati trovati in possesso di droga e pistole. Gli stessi indagati  hanno successivamente svelato l’esistenza di rapporti fra soggetti organizzati  per il controllo del traffico di stupefacenti, di armi e munizioni, svelando i tratti caratteristici di un’organizzazione criminale. Il quadro investigativo si è arricchito dei numerosi controlli, perquisizioni e intercettazioni, che hanno portato al sequestro delle armi e di sostanze stupefacente. Di particolare rilievo nell’ambito delle indagini  i commenti registrati dagli indagati contestualmente alle operazioni di perquisizione e di sequestro. Nel corso dell’operazione sono stati arrestati, in flagranza di reato  12 affiliati, e sequestrato considerevoli quantitativi di droga, 30 kg di hashish, 6 kg di marijuana, mezzo chilo di eroina), e numerose pistole e  fucili.