Bari: "Opinioni di un clown", della compagnia Tiberio Fiorilli, stasera debutta all' Abeliano

BARI di Maria Luisa Troisi

 

"Opinioni di un clown" tratta dall'omonima opera di Heinrich Boll. Ll'opera, della compagnia Tiberio Fiorilli, è andata in scena ieri al teatro comunale di Massafra (Ta) .

Stasera e domani al Teatro Abeliano di Bari.

Dinamiche affettive, familiari e sentimentali sono il cuore della pièce “Opinioni di un clown”, tratta dall’omonima opera di Heinrich Böll.

Prodotto dalla Compagnia Teatrale Tiberio Fiorilli di Bari, diretta da Dino Signorile, in collaborazione con Officina Dinamo e da Area 5 di Roma e il patrocinio dell’Ambasciata della Repubblica Federale di Germania a Roma, lo spettacolo per la regia di Roberto Negri è andato in scena giovedì 28 gennaio al Teatro comunale di Massafra (Taranto), e sarà di scena stasera e sabato 30 gennaio al Teatro Abeliano di Bari, tutte le sere alle ore 21.

“Opinioni di un clown” è una delle tantissime produzioni firmate dalla Tiberio Fiorilli. Nata nel 1978, la Compagnia punta non solo sulle messe in scena, ma anche sulla formazione attoriale e lo fa tramite un Laboratorio biennale per le arti sceniche, fondato nel 1999 da Renato De Carmine seguendo il metodo mimico. Patrocinato dall’Università di Bari e Accademia di Belle Arti, il laboratorio è anche un modo per avere un rapporto quotidiano con le nuove generazioni e avvicinarle al mondo del teatro e delle arti audiovisive.

Nell’adattamento curato da Stefano Skalkotos, interprete protagonista, si narra la storia del giovane clown Hans, artista, girovago, anarchico e sognatore, dotato del particolare talento della purezza. Hans rifiuta le regole e i compromessi, le convenzioni e le ideologie. Rifiuta di crescere. A causa di un incidente al ginocchio, il clown non può esibirsi né viaggiare. Si ferma così la giostra quotidiana: Hans torna alle origini, percorrendo un appassionante viaggio nella memoria, allo stesso tempo malattia e cura dell'anima, in cui l'onirico si confonde con il reale.