"Ti taglio la lingua", lettera minatoria con proiettile a grillino di Sannicandro

BARI  di Redazione AntennaSud 

 

Una lettera anonima contenente minacce e un proiettile, indirizzata ad un attivista del Movimento 5 Stelle di Sannicandro di Bari, Alessandro Iacovone, è stata recapitata a mano alla sede locale del Movimento. L'intimidazione è stata compiuta nei giorni scorsi.

 

La lettera minatoria era stata infilata nella cassetta dell'onestà una sorta di cassetta postale che gli attivisti del Movimento utilizzano per ricevere segnalazioni dai cittadini. "Ti facciamo la festa, ti taglio la lingua, Riò", è la frase composta dall'anonimo intimidatore su un foglio di carta utilizzando lettere di giornale. Riò è il diminutivo con cui è conosciuto in paese Iacovone, sul diminutivo una croce. Il movimento 5 stelle ha fatto sapere che l'attivista è impegnato politicamente in paese su vari fronti, da quello ambientale a quello sociale. Solidarietà è stata espressa dagli attivisti regionali del Movimento 5 Stelle per il messaggio intimidatorio. "Non è il primo e non sarà l'ultimo scrivono i grillini in un comunicato  - ma chi lotta ogni giorno contro il malaffare che è il cancro del nostro Paese, conosce bene i rischi che corre". Questo Pese non è il vostro - concludono gli esponenti del Movimento 5 Stelle - e con questi gesti non fate altro che farci capire che siamo sulla strada giusta.