Le Nozze di Figaro, da Mozart il "riscatto" del Petruzzelli

BARI di Redazione AntennaSud

 

Domani sera l'attesa prima delle Nozze di Figaro al Petruzzelli, che con l'opera mozartiana prova a riscattarsi dalla vergogna dello scandalo tangenti. Lo spettacolo sarà diretto da Chiara Muti e Matthew Aucoin.

 

"Non abbiamo accettato di riunirci sono perché c'è la prova generale, siamo qui per sottolineare che questa produzione non è solo un progetto artistico, ma soprattutto un progetto politico, è un segnale per il futuro. È l'inaugurazione in nome di un grande germoglio". Sono le parole, espresse praticamente all'unisono, dai sovrintendenti dei teatri Petruzzelli di Bari, Massimo Biscardi, San Carlo di Napoli, Rosanna Purchia, e Massimo di Palermo, Francesco Giambrone. Insieme hanno presentato a Bari la nuova coproduzione Le nozze di Figaro, che inaugurerà domani la stagione barese e a fine anno sarà sulle scene del San Carlo per approdare l'anno prossimo a Palermo. Coproduzioni fortemente volute prima dall'ex ministro Bray e poi dall'attuale, Franceschini.
Alle Nozze di Figaro, messe in musica da Mozart su libretto di Antonio Da Ponte, il Petruzzelli si affida per rialzarsi dallo scandalo tangenti. Questo l'auspicio di tutti, affidato a due "giovani alfieri dal profilo internazionale" come Matthew Aucoin, che ha preso per mano Orchestra e Coro del Petruzzelli, e Chiara Muti, regista dell'opera mozartiana.
Domani alle 20.30 l'attesissima prima delle Nozze di Figaro. Maestro del Coro Franco Sebastiani, scene di Ezio Antonelli, costumi di Alessandro Lai.