Taranto, "Il mio dottore" per chi non può permetterselo

TARANTO di Maria Luisa Troisi

 

 

Da Taranto buone notizie per chi non può permettersi visite specialistiche. Si chiama "Il mio dottore" ed è un progetto che coinvolge 30 medici volontari di diverse specializzazioni riuniti in un poliambilatorio, autorizzato dalla Asl.

Tante specializzazioni, 30 medici, moltissimi pazienti. Adulti e bambini di Taranto che non possono permettersi visite specialistiche da oggi avranno un amico dottore in più. Un medico specialista in odontoiatria, oculistica, pediatria, dermatologia, otorinolaringoiatria, medicina generale e preventiva che offrirà loro un servizio gratuito. 

E' il progetto 'Il mio dottore' messo in piedi a Taranto dall'Associazione benefica Fulvio Occhinegro che apre i suoi spazi in via Lago di Montepulciano 1. Il poliambulatorio, autorizzato dalla Asl, opererà in sinergia con i servizi sociali del Comune di Taranto ed è stato realizzato senza fondi pubblici, ma soltanto grazie all'impegno e alla generosità di associazioni e cittadini.

In particolare "ci preme rimarcare la collaborazione con gli amici dell'Associazione Europa, con i quali è nata l'idea - spiega Eleonora Occhinegro, vicepresidente di Abfo - e non solo per la generosa donazione effettuata, ma anche per l'importante ruolo nella fase di realizzazione e nel prezioso contributo in termini di operatività degli ambulatori, nonché gli amici della Fondazione Taras, 'Gli Spread' del gruppo Banca Intesa San Paolo, i singoli donatori e inoltre l'amministrazione comunale, l'Asl e l'Ordine dei Medici di Taranto, che hanno da subito sposato il progetto benefico.  Una buona notizia che, in tempi di magra, riaccende la speranza e la possibilità, per molti, di curare sé stessi e i propri cari.