Petruzzelli, ipotesi di commissariamento delle gare d'appalto. Carofiglio chiede intervento dell'Anticorruzione

BARI  di Redazione AntennaSud 

 

Si allarga l'inchiesta su presunti appalti truccati al teatro Petruzzelli di Bari con accertamenti su ulteriori gare sospette. Si tratta di appalti risalenti nel tempo, precedenti ai fatti contestati nell'ordinenaza di custodia cautelare agli arresti domiciliari notificata il 12 gennaio scorso al direttore amministrativo del teatro Vito Longo e a quattro imprenditori baresi per corruzione. Ma sulla fondazione si affaccia l'ipotesi del commissariamento per le gare di appalto.

Segnalazioni di forniture sospette di maschere e realizzazione di costumi di scena sono infatti finite sulla scrivania del pm che coordina l'indagine, Fabio Buquicchio. Quella sui costumi è una vicenda già denunciata anni fa e posta all'attenzione della magistratura barese dal titolare di una cooperativa sartoriale, Luigi Spezzacatene. Quella denuncia contenuta anche nella documentazione depositata in procura nelle scorse settimane dal presidente della Fondazione Gianrico Carofiglio è ora all'attenzione del pm che coordina la più ampia indagine su presunte mazzette in cambio di affidamenti d'incarichi. Al momento sono quattro gli appalti per i qualisi ipotizza la turbativa d'asta ma la magistratura sta valutando accertamenti anche su altre gare. Ma sulla Fondazione in queste ore si affaccia l'ipotesi di un commissariamento. La richiesta è stata avanzata dal presidente Carofiglio nelcorso di una contatto telefonico il commissario dell'Anticorruzione Raffaele Cantone. Carofiglio ha chiesto di valutare il possibile commissariamento degli appalti al vaglio degli inquirenti. nei prossimi giorni l'Anac chiederà alla Procura di Bari gli atti sui presunti appalti truccati del Petruzzelli che hanno portato nei giorni scorsi agli arresti. Studieremo gli atti e l'ordinanza - ha spiegato Cantone - per capire se è possibile applicare la misura del commissariamento.