Furto di corrente elettrica a Bitonto, 18 denunce

BITONTO di Redazione AntennaSud

 

Rubavano la corrente elettrica allacciandosi alla rete pubblica e bypassando i contatori dell'Enel, che risultavano fermi da anni. Diciotto persone sono state denunciate a Bitonto, tutte residenti in una palazzina di via Crocifisso.

 

 

Blitz in una palazzina popolare di via Crocifisso, ieri a Bitonto, in provincia di Bari. Cinque squadre di tecnici dell'Enel, supportate da polizia e carabinieri e con l'impiego di unità cinofile, hanno passato al setaccio 24 appartamenti, per verificare la regolarità degli allacci di corrente elettrica. Di questi, ben 18 sono risultati fuori legge, perché collegati alla rete pubblica bypassando il contatore. Diciotto le persone denunciate all'autorità giudiziaria per furto aggravato di energia elettrica.
Il blitz è stato deciso in una riunione del Comitato di Ordine e Sicurezza Pubblica che si è tenuto alla Prefettura di Bari nei giorni scorsi, dopo le ripetute segnalazioni dell'Enel, che denunciava contatori fermi da anni in quella palazzina. Il furto di energia elettrica è stato quantificato in almeno 200mila euro.
Durante i controlli, cominciati in mattinata e proseguiti fino al tardo pomeriggio, la zona fra via Crocifisso e via Planelli è stata presidiata dalle forze dell'ordine: mezzi di polizia della questura di Bari e del commissariato di Bitonto, una gazzella dei carabinieri di Bitonto e tre pattuglie della polizia municipale.