Autorità portuali, Brindisi dice no a Bari e Taranto

BRINDISI  di Redazione AntennaSud 

 

Brindisi non vuole due autorità portuali in Puglia. Si riaccende così la guerra di campanile sollevata i mesi scorsi da Bari e Taranto e che sembrava sopita. E invece non è così perché Brindisi è contraria alla nascita di due autorità portuali, in alternativa chiede il mantenimento anche di quella di Brindisi.   

 

Una sola autorità di sistema portuale in Puglia, piuttosto che come il Governo si appresta ad approvare, due autorità di sistema portuale a Bari e Taranto. E’ l’intendimento del territorio brindisino, così come stabilito a seguito di una conferenza dei capigruppo svoltasi ieri su richiesta del sindaco Mimmo Consales. L’incontro è stato allargato ancher alla partecipazione di parlamentari e consiglieri regionali, rappresentanti di altri Enti, delle organizzazioni sindacali e delle associazioni imprenditoriali. Nel corso dei lavori è emersa la volontà unanime di far valere le ragioni del territorio brindisino attraverso un coinvolgimento diretto della Regione Puglie  del Governo nazionale. In giornata una delegazione composta dal sindaco Consales, dal presidente della provincia Maurizio Bruno, dai rappresentanti di Asi e Camera di Commercio, ribadiranno la netta contrarietà di Brindisi alla nascita di due autorità portuali in Puglia perché questo significherebbe cedere a pressioni localistiche. In alternativa sarà proposto il mantenimento anche dell’autorità portuale di Brindisi.