Romeno 21enne muore folgorato a Foggia

FOGGIA  di Redazione AntennaSud 

 

Un giovane di origine romena, Costantin Turcu, di 21, è morto folgorato in via Castelluccio, alla periferia del capoluogo, mentre tentava di rubare cavi elettrici da una cabina Enel. Sull’episodio sono in corso le indagini dei carabinieri. 

 

Tragedia alla periferia di Foggia, dove il corpo senza vita di un uomo, è stato scoperto in via Castelluccio, all’incrocio con via Ascoli. Si tratta di un 21enne di nazionalità rumena, Constantin Turcu: l’uomo è morto folgorato, il suo cadavere è stato scoperto da due residenti della zona che hanno immediatamente lanciato l’allarme. All’arrivo dei sanitari del 118 e dei carabinieri, per il 21enne non c’era più nulla da fare. Era morto da ore, fulminato. Poco distante dal luogo della tragedia, infatti, vi è un traliccio dell’Enel. Sull’accaduto sono in corso le indagini dei carabinieri che stanno cercando di ricostruire l’accaduto e soprattutto capire se, al momento della tragedia, l’uomo era solo o meno. I militari stanno anche verificando la presenza di eventuali sistemi di videosorveglianza a servizio dei casolari della zona, impianti che potrebbero fornire dettagli utili alle indagini. Un analogo episodio era avvenuto il 18 ottobre 2015 a Vieste, dove un bracciante agricolo di nazionalità romena, regolarmente impiegato dall'azienda, era morto dopo aver toccato un cavo della corrente. Prima ancora, il 3 giugno, a Cerignola aveva perso la vita un 30enne di nazionalità dell'est.