Pareggio a La Spezia per il Bari targato Camplone

LA SPEZIA di Redazione AntennaSud

 

Il Bari di mister Camplone inizia l’anno nuovo con un pareggio. Il punto conquistato a La Spezia mantiene in quota playoff i galletti, che non possono fallire l’obiettivo minimo stagionale.

A La Spezia i ragazzi del nuovo tecnico Camplone non vanno oltre lo zero a zero. La novità nella prima formazione è il rientro dal primo minuto di Defendi che, assieme a Porcari e Valiani, va a formare il centrocampo a tre del Bari. Confermata in difesa la coppia centrale Rada-Di Cesare, mentre in attacco il neo mister sceglie il tridente Rosina-Maniero-Boateng.
La prima azione degna di nota è del Bari. All’8′ Maniero, su servizio di Valiani, prova di prima battuta ma la palla termina alta sulla traversa. Al quarto d’ora, su cross dalla destra di Rosina, il portiere esce per la deviazione con i pugni e sulla ribattuta dal limite dell’area di rigore si trova Porcari che tenta una conclusione al volo di destro ma colpisce male. Al 24′ si fanno pericolosi i liguri con un traversone dalla destra per Nenè, la cui conclusione è però da dimenticare. Poi succede qualcosa di strano. Al 27’ il Bari subisce un fallo nella metà campo avversaria. Rosina prende il pallone e imbecca con una verticalizzazione Boateng che, di piatto, infila in rete sul primo palo. Il direttore di gara, però, interrompe inspiegabilmente il gioco, annullando il goal. La partita è comunque piacevole e il primo tempo si conclude con il Bari in attacco. Al 44′ Defendi lascia partire un bolide dai 20 metri destinato a infilarsi nel sette, ma è bravo l’estremo dello Spezia a deviare in angolo.
Nella ripresa la prima azione è per lo Spezia con Catellani che dalla sinistra, si accentra e lascia partire un destro che si spegne sul fondo. Poi tocca ai biancorossi con Maniero al 13′, quando si trascina un paio di giocatori dello Spezia per tutta la fascia destra e da fondo campo crossa al centro per Boateng. Quest’ultimo gira al volo di piatto destro, ma la sfera finisce tra le braccia del portiere. I ritmi si abbassano e i due allenatori sono costretti a correre ai ripari. Camplone fa uscire Boateng in ombra, per Sansone. Mentre Di Carlo si affida all’esperienza di Calaiò che rileva Catellani. Il Bari tira il freno a mano e lo Spezia si affaccia in un paio di occasioni dal lato di Guarna. Prima con Pulzetti di testa con la conclusione di pochissimo fuori. Alla mezz’ora ci prova Zvrkic, subentrato a Ciurria, la cui conclusione è deviata dal numero uno biancorosso. Nel finale al 41′ si svegliano i biancorossi con Rosina che, di controbalzo, impegna il portiere dello Spezia in una deviazione in angolo. Sul corner successivo Maniero sale più in alto di tutti, e riesce a indirizzare la palla nel sette. Ancora una volta Chichizola si supera e salva il risultato. Non succede più nulla fino alla fine.
Il punto conquistato al "Picco" mantiene in quota playoff i galletti che non possono fallire l’obiettivo minimo stagionale. L’impronta del nuovo allenatore si è vista, i ragazzi hanno dimostrano un atteggiamento diverso, più propositivo, ma peccano ancora in fase di concretizzazione.