Il Cosp denuncia: agente aggredito da detenuto a Foggia

FOGGIA di Redazione AntennaSud 

 

Il Cosp (Coordinamento sindacale penitenziaria) segnala due aggressioni avvenute oggi nei confronti di agenti di polizia penitenziaria dentro e fuori il carcere di Foggia .  Il primo episodio - rileva una nota - sarebbe avvenuto attorno alle 13.30 "nella IV sezione del Nuovo Complesso dove sono rinchiusi oltre 160 detenuti vigilati questa mattina, per carenza di polizia, solo da due agenti".    

Da quanto si è appreso - è detto nella nota - un detenuto si è scagliato contro un agente che gli stava impendendo di circolare da una sezione all'altra del carcere, colpendolo con una violenta testata tra gli occhi e facendolo cadere a terra privo di sensi. La squadra di pronto intervento della polizia penitenziaria ha soccorso l'agente e isolato il detenuto tarantino che ha 25 anni e sta scontando una pena (fino al giugno 2019) per danneggiamento, resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale e che non sarebbe nuovo ad atteggiamenti aggressivi. Il poliziotto è stato portato al pronto soccorso di Foggia dove è tenuto sotto controllo per le lesioni riportate.  L'altro episodio, non legato al primo - è detto ancora nella nota - si è verificato poco prima all'esterno del carcere dove un poliziotto penitenziario che aveva finito il suo turno, sarebbe stato aggredito da tre persone risultate poi essere famigliari di un detenuto. In difesa del poliziotto, che è stato portato al pronto soccorso, sono intervenuti altri agenti.