Aqp: si dimette Costantino, lite nel Cda con i consiglieri di Emiliano

BARI  di AntennaSud 

 

Il presidente di Acquedotto pugliese, Nicola Costantino, si è dimesso ieri dall'incarico nel corso della riunione del cda durante la quale alcuni consiglieri, tra i quali quelli nominati dal governatore della Puglia, Michele Emiliano, gli hanno contestato la recente delibera di un aumento del 6% delle tariffe idriche. Nei prossimi giorni la giunta regionale pugliese "provvederà a indicare il nome del terzo componente del consiglio di amministrazione" di Acquedotto pugliese dopo le dimissioni di Nicola Costantino. Lo annuncia in una nota il governatore della Puglia, Michele Emiliano, nella quale esprime al dirigente "i più sentiti ringraziamenti per il proficuo lavoro svolto in questi anni alla guida dell'Acquedotto". La prossima riunione del cda, è detto nel comunicato, è fissata per il 25 gennaio.