Bisceglie, rapinatore italiano messo in fuga da coraggioso nigeriano

BISCEGLIE di Maria luisa Troisi

 

Compie una rapina in un supermercato, ma non fa i conti con cittadino nigeriano, che sostava nei pressi del negozio. Un sorvegliato speciale 31enne di Bisceglie è stato arrestato dai carabinieri per una rapina. 

Un rapinatore italiano, messo in fuga da un nigeriano. E' accaduto a Biseglie, davanti ad un supermercato dove solitamente sosta quache immigrato volenteroso di aiutare le signore con le buste della spesa nella speranza che ne venga fuori qualche spicciolo. Il sorvegliato speciale di 31 anni, intenzionato a commettere il reato, non aveva quindi fatto i conti con lui. Armato di un coltello da cucina e con il volto coperto, il malvivente ha raggiunto il supermercato di via Gentile e, dopo aver minacciato la cassiera, si è fatto consegnare il denaro in cassa,380 euro, portando via con sé,  anche il cassetto del registratore di cassa. Liberatosi del travestimento è salito in sella ad un motore elettrico inseguito però dal coraggioso nigeriano. Sopreso dalla reazione del giovane il malvivente ha perso padronanza del mezzo facendo cadere per terra il cassetto contenente il denaro. fermatosi per raccoglierlo è stato raggiunto dal giovane nigeriano con il quale ha anche avuto una colluttazione con tanto di coltello, nel tentativo di riuscire ad allontanarsi con il bottino. Lo straniero, fisicamente molto più prestante del bandito è riuscito a disarmarlo. Afferrato però il prezioso cassetto il malviente è fuggito a bordo della moto. Tuttavia i suoi abiti lasciati in giro, ma soprattutto la testimonianza del nigeriano hanno permesso di individuarlo e arrestarlo.