Bari, identificati rapinatori seriali traditi da un tatuaggio

BARI  di Redazione AntennaSud

 

Hanno assaltato quattro negozi in una settimana armati di un grosso coltello da cucina, ma un tatuaggio li ha traditi. I carabinieri della compagnia di Bari San Paolo hanno arrestato  due pregiudicati baresi di 22 anni,  responsabili di aver commesso quattro rapine ad altrettanti esercizi commerciali.  Rapine compiute lo scorso agosto nei quartieri Picone e Carrassi, che hanno fruttato complessivamente un bottino da 2 mila euro. I rapinatori agivano sempre con le stesse modalità, utilizzando un grosso coltello da cucina, nascondendo il volto con cappellini ed occhiali da sole. La conferma si è avuta attraverso le immagini delle telecamere di video sorveglianza dei negozi presi di mira, attraverso le quali è stato anche possibile notare che uno dei due banditi aveva un tatuaggio sulla nuca. Da questo elemento si è poi arrivati alla loro identificazione e arresto.