Salvini a Bari bastona Emiliano sullo "scherzo" dei 25 ospedali da tagliare

BARI di Redazione AntennaSud

 

Matteo Salvini, ieri a Bari, ha attaccato duramente il governatore Emiliano per l'annuncio "scherzoso" della chiusura di 25 ospedali. Il leader della Lega ha fatto tappa anche a Santeramo in Colle, dove ha incontrato Pasquale Natuzzi per discutere dei 365 operai in cassa integrazione a zero ore.

"Dire per scherzo, da governatore, che sono a rischio chiusura 25 ospedali è una cosa da imbecilli. Se è uno scherzo, mi sembra di cattivo gusto". Così il leader della Lega Nord e del movimento "Noi con Salvini", Matteo Salvini, ieri pomeriggio a Bari, ha risposto ai cronisti che gli chiedevano di commentare le affermazioni del presidente della Puglia Regione Puglia Michele Emiliano, il quale ha spiegato che non è vero che intende chiudere 25 ospedali in Puglia ma che ha utilizzato un'iperbole per dire che la Regione non avrebbe mai aumentato le tasse.
Salvini è stato ieri a Bari proprio per discutere di sanità, e ha incontrato la stampa dinanzi all'ingresso del Policlinico.
Il leader della Lega ha fatto tappa anche a Santeramo in Colle, quartiere generale della Natuzzi. 365 gli operai rimasti in cassa integrazione a zero ore, che dopo aver manifestato dinanzi ai cancelli dell’azienda di divani, hanno portato la loro protesta anche a Bari, ieri mattina davanti alla sede del Consiglio Regionale. Salvini ha incontrato Pasquale Natuzzi, il quale ha garantito l'impegno di azienda, sindacati e istituzioni per trovare soluzioni alla vertenza occupazionale, sottolienando il lavoro svolto per minimizzare il numero degli esuberi strutturali nelle fabbriche italiane del gruppo, che sono passati dai 1.726 annunciati a luglio 2013 agli attuali 365.