Prima domenica di saldi, a Bari è flop

BARI di Redazione AntennaSud

 

Niente file alle casse dei negozi di Bari, nella prima domenica di saldi invernali. Ieri le strade erano affollate, complice il clima primaverile, ma i negozi semivuoti. Anche perché i saldi, come ormai consuetudine, erano partiti ben prima del 5 gennaio.

Al contrario delle previsioni, e delle speranze di molti commercianti baresi, la prima domenica di saldi invernali nel capoluogo pugliese è andata male, peggio degli anni scorsi già in calo. Ai pochi soldi da spendere, ieri si è aggiunto un clima quasi primaverile, che incoraggiava più ad una gita al mare che non alla ricerca di piumini, scarponcini e maglioni a prezzi super scontati. Risultato: vie del centro piene, ma niente file alle casse nei negozi.

Le bizze del tempo, mai come quest'anno, hanno ritardato l'inizio dell'inverno. I giorni di freddo, almeno in Puglia, sono stati davvero scarsi. Tuttavia l'assortimento dei capi invernali si è già molto ridotto, perché la gente ha comprato a prezzo ribassato già durante il periodo di shopping natalizio, dietro invito dei negozianti, tramite sms ed email. Alzi la mano chi non è stato tempestato di messaggi allettanti, pur non essendo propriamente un cliente affezionato di questa o quella boutique.

I saldi di fine stagione, dunque, si confermano sempre più un flop. Il refresh del guardaroba si può fare ormai comodamente già a novembre e dicembre, senza ressa e a prezzi tagliati rispetto a quelli in cartellino.

Se per i consumatori l'affare è possibile, approfittando di sconti fino al 50 per cento, sempre con le solite raccomandazioni anti fregatura, i commercianti vedono sfumare anche l'occasione dei saldi per rimpinguare vendite scarse.