Furto presepe vivente a Canosa, danni per 10mila euro

BARI  di Redazione AntennaSud

 

Indagini sono in corso da parte degli agenti del commissariato di Canosa di Puglia dopo che ieri gli organizzatori del presepe vivente si sono accorti di avere subito il furto di parte delle scene del presepe vivente, di cavi elettrici e strumentazione tecnica. Sconosciuti hanno portato via casse per l'amplificazione, un video proiettore, cavi elettrici, vasellame e corredo del presepe. Il tutto per un valore stimato di circa 10.000 euro. Stando ai primi rilievi eseguiti dai poliziotti, i ladri hanno tentato di portare via anche i cavi di rame, ma essendo interrati non ci sono riusciti, limitandosi a prendere quelli della strumentazione del service. "Mai come quest'anno eravamo soddisfatti e orgogliosi dei risultati raggiunti, ad oggi oltre 9.000 visitatori provenienti da tutta Italia, dal Veneto alla Sicilia - ha commentato amareggiato il presidente del Comitato presepe vivente, Mario Papagna - il danno subito però è davvero grande". Oggi, giorno dell'Epifania, ultimo giorno del presepe vivente.