Ciclisti col torace blu, effetto Cina sulle magliette

BARI  di Redazione AntennaSud 

 

In principio hanno pensato a una strana malattia, una di quelle sconosciute ai più.  Vedersi il torace colorato con una strana sostanza blu dopo una pedalata sulle Murge, nella Foresta Mercadante, non sarà stata una sorpresa molto gradita ai due protagonisti della vicenda. Escluso il fatto che poteva trattarsi di un fenomeno legato all’ossigenazione, quanto piuttosto all’ipotetico effetto di un pesticida inalato durante la passeggiata nei boschi. Lava e lava, niente da fare, quelle macchie blù non andavano via e allora l’unica soluzione è stata quella di recarsi al Pronto soccorso del Policlinico dove sono stati accettati forse con codice bianco o verde. I medici li hanno visitati per capire quelle macchie da cosa potevano essere state causate e di quale malattia rara i due ciclisti fossero affetti. L’intervento del tossicologo dell’Università di Bari ha svelato l’arcano. I due ciclisti indossavano maglie blu di fabbricazione cinese. Vai a vedere con quali sostanze chimiche vengono trattati i tessuti e quali effetti possono provocare sulla pelle. La sostanza, è stato accertato, non è nociva, ma alla pelle provoca non pochi disturbi. I ciclisti, dopo lo spavento, stanno decidendo se presentare denuncia.