Agricoltori rapinati col pretesto dell'acqua, fermati tre romeni

CERIGNOLA di Redazione AntennaSud

 

Con la scusa di chiedere dell'acqua da bere, una banda di rapinatori ha avvicinato e poi derubato diversi agricoltori nelle campagne di Cerignola. Tre presunti componenti, tutti romeni, sono stati fermati dai carabinieri. Caccia ai complici.

"Avete dell'acqua da bere?": questa la frase con cui una banda di rapinatori ingannava gli agricoltori delle campagne di Cerignola, per poi ripulirli di denaro e oggetti di valore. I carabinieri hanno rintracciato e fermato tra Cerignola e Trinitapoli tre presunti componenti della banda, tutti romeni: Gheorghe Plai, di 39 anni, e Mihai Marian Turcu, di 31 anni, sono stati trasferiti nel carcere di Foggia, mentre un minorenne nell'Istituto penale Fornelli di Bari.
Una delle vittime era stata aggredita e costretta ad entrare nella sua abitazione, poco distante dal luogo della rapina, e poi imbavagliata e legata sul letto. I malviventi avevano portato via anche il televisore, gli attrezzi da lavoro, un telefono cellulare e l'auto, dandosi poi alla fuga. I carabinieri indagano per individuare i complici dei tre fermati.