Pugliesi sempre più indebitati, cresce il credito al consumo

Bari  di  Redazione Antenna Sud 

 

 

Aumenta il credito al consumo concesso dalle banche e l’indebitamento dei pugliesi supera i 6,8 miliardi di euro. E’ quanto emerge da uno studio condotto da Confartigianato sulla base dei dati forniti da Bankitalia. 

Aumenta l’indebitamento delle famiglie pugliesi. Nel secondo trimestre di quest’anno i prestiti erogati sono aumentati di 96 milioni. Nel dettaglio lo stock dei finanziamenti in provincia di Bari ammonta a due miliardi e 123 milioni, Seguono Lecce, Taranto, Foggia  e Brindisi. Ultima la Bat con 733 milioni. E’ del tutto evidente che la crisi e l’inflazione abbiano eroso il potere d’acquisto dei pugliesi che si sono indebitati sempre di più, ricorrendo al credito al consumo. Molti contratti di finanziamento sono serviti per l’acquisto di telefonia,  mobile, tavlet, elettrodomestici piccoli e grandi, tv e lettori dvd. Ci sono anche gli acquisti di  computer, accessori informatici, fotocamere e videocamere. Il credito al consumo viene utilizzato anche per l’acquisto di mobili di arredamento, moto e auto. Non rientrano in questo genere di finanziamento i mutui ipotecari per l’acquisto di immobili ed i prestiti concessi per scopi professionali. A partire dal 2002 il credito al consumo è cresciuto in maniera costante. Poi  nel 2009, ha rallentato  a causa della recessione globale. Da allora il ritmo è altalenante, trimestri positivi si alternano a trimestri negativi.