Ospedali, chiusura per Fasano e Lucera ?

BARI  di Redazione AntennaSud 

 

La bozza del piano di riordino ospedaliero giunge oggi sul tavolo del presidente della Regione Emiliano. Una bozza che deve rispettare quanto prevede il decreto ministeriale numero 70. Gli ospedali da chiudere stando ad una prima analisi sarebbero due, Fasano e Lucera. Ma il progetto di ridimensionamento è più ampio.

 

i

 

Gli ospedali da chiudere secondo il piano di riordino della sanità pugliese al momento sarebbero due. Il sacrificio toccherebbe al nosocomio di Fasano e quello di Lucera. Una prima bozza del piano di riordino ospedaliero regionale predisposto dal direttore generale d’area Raffaele Gorgoni, è già all’attenzione del governatore. Ospedali da chiudere o ridimensionare e posti letto da incrementare. Le due cose non vanno proprio d’accordo poiché la ridistribuzione dei dipartimenti in maniera più razionale coinvolgerebbe altri ospedali, Grottaglie, il Sarcone di Terlizzi, Manfredonia  e Canosa di Puglia. Per queste strutture il destino prevede la trasformazione in strutture di riabilitazione o lungodegenza. Si è parlato anche di aumento di ampliamento di posti letto, sarebbero mille in tutta la Puglia. Ma in questoo caso gli ostacoli sono determinati dalla mancanza di personale medico e infermieristico. A questo punto  l’idea potrebbe essere quella di un aumento graduale, passando dagli attuali 13796 a 13834 posti letto, ovvero 3m37 posti ogni mille abitanti. L’ultima parola ora spetta a Emiliano che pur di non aumentare le tasse si era detto pronto a chiudere 25 ospedali. Una battuta di spirito che non ha riscosso molto successo ma che deve confrontarsi con la necessità di tagliare o razionalizzare la spesa.