Gualazzi strega il Petruzzelli col suo jazz

BARI di Redazione AntennaSud

 

Grandi classici e standard jazz, oltre al suo repertorio, nel concerto live con cui Raphael Gualazzi ha incantato il pubblico del Petruzzelli di Bari.

La voce di velluto di Raphael Gualazzi ha fatto sognare il pubblico del teatro Petruzzelli nell'atteso concerto di sabato, tappa barese del suo “Jazz me up” tour, che propone un nuovo repertorio live composto da grandi classici e standard jazz che hanno fatto parte della sua formazione artistica e discografica d’esordio.
Lo straordinario artista di Urbino, divenuto noto al grande pubblico per il brano "Follia d'amore" con cui vinse il festival di Sanremo quattro anni fa, ha regalato emozioni vibranti con il suo talento e la sua eleganza. Tutt'uno col suo pianoforte, Gualazzi ha omaggiato B.B. King e Bessie Smith, due giganti del blues, cucendone i brani con il filo di racconti a tu per tu col pubblico. E ha rivisitato in chiave jazz classici di John Lennon, Marvin Gaye e Ray Charles. Fantastico l'assolo con cui ha reso omaggio a Nino Rota.
Insieme al re del jazz, sul palcoscenico del Petruzzelli illuminato a ritmo di musica, un'ensemble altrettanto staordinaria: Gianluca Nanni alla batteria,  Laurent Miqueu alla chitarra, Emah Otu al contrabbasso, Luigi Faggi alla tromba.