Tir travolge auto tra Fasano e Ostuni, fra le cinque vittime la figlia del consigliere regionale M5S Casili

FASANO  di red AntennaSud 


E' stato arresto Francesco De Sario, 57 anni, il conducente dell'autoarticolato che ieri ha sfondato lo spartitraffico sulla superstrada Brindisi-Bari piambando su tre automobili e uccidendo cinque persone tra cui una bimba di tre anni. L'uomo è accusato di omicidio colposo plurimo

Secondo quanto accertato dalla polizia stradale, viaggiava ad una velocità superiore al limite (70 km/h per quel genere di automezzo) e non teneva la distanza di sicurezza.  L'autotrasportatore, che è di Terlizzi (Bari), è stato portato nella casa circondariale di Brindisi questa mattina alle 5 dopo essere stato a lungo ascoltato in commissariato. Le indagini sull'incidente sono coordinate dal pm della procura di Brindisi Luca Buccheri che ha disposto il sequestro di tutti i mezzi coinvolti. Nello scontro, l'olio contenuto nell'autocisterna si è in parte sversato sull'asfalto ed è stato rimosso nel corso della notte. La strada è rimasta chiusa al traffico sino alle 2. Tra le vittime c'è una bimba di tre anni, Viola, figlia del consigliere regionale del M5s Cristian Casili, e i nonni materni della piccola, Vito Muscatello, di 71 anni, e Rosetta Minerba, di 74. La mamma della bimba, Marta Muscatello, di 35 anni, è rimata ferita ed è ricoverata con una prognosi di 40 giorni. Le altre vittime sono Annamaria Minerba, di 71 anni e un giovane calciatore fasanese, Leonardo Orlandino, di 21 anni.L'autotrasportatore, che è di Terlizzi (Bari), è stato portato nella casa circondariale di Brindisi questa mattina alle 5 dopo essere stato a lungo ascoltato in commissariato. Le indagini sull'incidente sono coordinate dal pm della procura di Brindisi Luca Buccheri che ha disposto il sequestro di tutti i mezzi coinvolti. Nello scontro, l'olio contenuto nell'autocisterna si è in parte sversato sull'asfalto ed è stato rimosso nel corso della notte. La strada è rimasta chiusa al traffico sino alle 2. Tra le vittime c'è una bimba di tre anni, Viola, figlia del consigliere regionale del M5s Cristian Casili, e i nonni materni della piccola, Vito Muscatello, di 71 anni, e Rosetta Minerba, di 74. La mamma della bimba, Marta Muscatello, di 35 anni, è rimata ferita ed è ricoverata con una prognosi di 40 giorni. Le altre vittime sono Annamaria Minerba, di 71 anni e un giovane calciatore fasanese, Leonardo Orlandino, di 21 anni.